Sulla necessità di una nuova edizione del laudario di Cortona

Marco Gozzi

Abstract


Il laudario Cortona, Biblioteca del Comune e dell'Accademia Etrusca, Ms. 91 ha ricevuto sinora una particolare attenzione da parte degli studiosi, con ben undici edizioni integrali in trascrizione moderna. Eppure nessun moderno editore sembra aver considerato con la dovuta attenzione l'estrema scorrettezza delle lezioni musicali di questo codice. Il codice cortonese è zeppo di errori e dunque di problemi filologici, raramente individuati dagli editori e non sempre facili da sanare, ma talvolta chiaramente risolvibili. Lo stato delle edizioni si ripercuote sulle edizioni discografiche e concertistiche. Il contributo intende mostrare la necessità, principalmente attraverso la considerazione delle prime cinque laude del codice, di una nuova edizione che restituisca un poco di bellezza e di verità a questo martoriato repertorio.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1826-9001.9.790

Registrazione presso la Cancelleria del Tribunale di Pavia n. 552 del 14 luglio 2000 – ISSN elettronico 1826-9001 | Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Musicologia | Pavia University Press

Privacy e cookies