Il viaggio del Rinaldo di Händel

Sabine Ehrmann-Herfort

Abstract


L’opera Rinaldo, il grande successo di Georg Friedrich Händel, venne messo in scena sei volte in tutto durante la vita del compositore, con tre rappresentazioni a Londra, due ad Amburgo e una a Napoli. Questa vicenda illustra pertanto bene la presenza dell’opera italiana in Europa all’inizio del xviii secolo. Punto di partenza è la prima rappresentazione londinese del 1711. Con essa si confronteranno poi la versione amburghese del 1715 e quella napolitana del 1718. Dallo studio di queste tre tappe si evince come nell’allestimento scenico della trama sia confluita una gran quantità di fattori legati soprattutto alla storia sociale o regionale, che erano diversi a Londra, Amburgo o Napoli. Mentre a Londra nel 1711 fu il conflitto religioso a stare in primo piano, il Rinaldo napoletano si trasformò in un dramma d’intrigo. Pertanto la versione napoletana non costituisce solo un modello di osmosi culturale per il primo Settecento, ma permette anche di farsi un’idea delle tradizioni teatrali e culturali locali.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1826-9001.10.1141

Registrazione presso la Cancelleria del Tribunale di Pavia n. 552 del 14 luglio 2000 – ISSN elettronico 1826-9001 | Università degli Studi di Pavia Dipartimento di Musicologia | Pavia University Press

Privacy e cookies