Carcinoma a cellule di Merkel dopo trapianto cardiaco: metastasi linfonodali da sito primitivo sconosciuto

Valentina Nieswandt

Abstract


I pazienti sottoposti a trapianto d’organo sono predisposti allo sviluppo di neoplasie, la maggior parte di queste sono costituite da tumori della pelle; più comunemente si tratta di carcinoma squamoso e carcinoma basocellula-re, indicati come “non melanoma skin cancer”. È noto come queste neoplasie dopo trapianto siano favorite da diversi fattori oncogenici quali l’esposizione a raggi UV, infezioni e l’immunosoppressione. Il carcinoma a cel-lule di Merkel (MCC) è una rara e aggressiva neoplasia neuroedocrina della cute che generalmente colpisce ma-schi anziani in aree cutanee fotoesposte, ben caratterizzata sia da un punto di vista ultrastrutturale che immunoi-stochimico. Sebbene la causa di insorgenza del MCC non sia conosciuta l’immunosoppressione sembra essere un fattore predisponente. Riportiamo il caso clinico di un paziente maschio di 63 anni sottoposto a trapianto car-diaco ortotopico risultato affetto da metastasi linfonodali di MCC da sito primitivo sconosciuto.

 


Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/2039-1404.123.680



ISSN cartaceo: 0390-8283 - ISSN elettronico: 2039-1404 - Periodicità trimestrale - Pubblicato dal 1886 - Registrazione presso la Cancelleria del Tribunale di Pavia
Pavia University Press
Università degli Studi di Pavia - Facoltà di Medicina e Chirurgia - Policlinico "San Matteo"

Privacy e cookies