Atassia in ex-prematuro: un caso pediatrico

D. Pizzo, Maria Chiara Leoni, Barbara Rundo, G. Tasso, Antonietta Marchi

Abstract


La sindrome di Guillain-Barrè è una neuropatia infiammatoria autoimmune, caratterizzata da formicolio, debolezza o paralisi a livello delle gambe, delle braccia, dei muscoli respiratori e del viso.La cusa precisa della sindrome è ad oggi ancora sconosciuta. Comunque, in circa il 70% dei pazienti, un’infezione o un vaccino o un intervento chirurgico recente possono scatenare una risposta autoimmune. I primi sintomi della Sindrome di Guillain-Barrè includono:
• Progressiva debolezza muscolare simmetrica agli arti e alla faccia.
• Sensazione di formicolio o punture, solitamente a livello di mani e piedi.
• Dolore.
• Perdita dei riflessi osteotendinei.
La sintomatologia può svilupparsi nell’arco di ore, giorni o settimane e può variare in severità da una minima paralisi ad una paralisi totale, inclusa l’insufficienza respiratoria da interessamento dei muscoli respiratori. La maggior parte dei pazienti guarisce, ma circa il 25% presenta sintomi residui. Il 5-10% sviluppa disabilità permanenti e il 5% muore. La diagnosi dipende dall’esame clinico e dall’anamnesi, dall’esame del liquor e dall’elettromiografia. L’infusione intravenosa di immunoglobuline (IVIg) e la plasmaferesi possono aiutare a ridurre la severità dell’attacco acuto.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/2039-1404.122.404



ISSN cartaceo: 0390-8283 - ISSN elettronico: 2039-1404 - Periodicità trimestrale - Pubblicato dal 1886 - Registrazione presso la Cancelleria del Tribunale di Pavia
Pavia University Press
Università degli Studi di Pavia - Facoltà di Medicina e Chirurgia - Policlinico "San Matteo"

Privacy e cookies