Un caso di miasi da Tumbu Fly

Laura Pagani, Ilaria Ferrari, Serena Marra, Giovanni Ricevuti, Maria Antonietta Bressan

Abstract


La Cordylobia Anthropophaga, detta Tumbu Fly, è un parassita di grandi mammiferi (compresi gli esseri umani) durante la sua fase larvale, endemico nelle regioni centrali dell’Africa ed in Asia. Le larve penetrano nella pelle al contatto con l’uomo o un mammifero, migrano fino al sottocute ed aumentano progressivamente le loro dimensioni. Si è deciso di dare enfasi a una patologia non tipica delle nostre latitudini per più fattori. In primis per la rarità della condizione che se estrapolata dal contesto anamnestico poteva essere misconosciuta e progredire verso forme più gravi con ripercussioni maggiori, secondariamente per la multietnicità di pazienti che si presentano ormai nelle strutture di Pronto Soccorso e dunque aprono orizzonti su condizioni patologiche diverse.

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/2039-1404.127.1665



ISSN cartaceo: 0390-8283 - ISSN elettronico: 2039-1404 - Periodicità trimestrale - Pubblicato dal 1886 - Registrazione presso la Cancelleria del Tribunale di Pavia
Pavia University Press
Università degli Studi di Pavia - Facoltà di Medicina e Chirurgia - Policlinico "San Matteo"

Privacy e cookies